Italia – Incontro dei Salesiani Coadiutori dell’Italia Centrale

Roma, Italia – maggio 2019 - L’11 e il 12 maggio si è svolto nella ...

RMG - BREVE INFORMAZIONE E MESSAGGIO DEL RETTOR MAGGIORE ALLA FAMIGLIA SALESIANA NEL MONDO Quando ...

Carissimi fratelli e sorelle della Famiglia Salesiana nel mondo vi scrivo per condividere una ...

Burkina Faso – Santa Messa e sepoltura del missionario salesiano don Fernando Hernández, ucciso a ...

(ANS – Bobo Dioulasso) – Il missionario salesiano spagnolo Fernando Hernández, ...

Repubblica Democratica del Congo – Il Rettor Maggiore: “Ciascuno di noi ha diritto di essere amato”

(ANS – Kinshasa) – In occasione della visita del Rettor Maggiore, Don Ángel ...

Italia – Tutti presenti: dalla dispersione scolastica all’inclusione

(ANS – Roma) – L’Osservatorio Salesiano per i Diritti dei Minori e la parrocchia ...

Siria – Ci sono migliaia di storie di dolore, di sacrificio, ma anche di amore, di vita, di speranza

(ANS – Aleppo) – I salesiani in Siria hanno saputo trasformare l’ordinario in ...

Messico – Giochi Inter-Oratoriani 2019

Puebla, Messico – maggio 2019 – La comunità “Maria Ausiliatrice” ed ...

Notizie

(ANS – Roma) – Ritrovarsi a Torino subito prima della festa di Maria Ausiliatrice e così, nella condivisione fraterna e nella comune devozione mariana, discernere insieme come cooperare per il bene dei giovani di tutto il mondo. È questo il senso del raduno della Consulta Mondiale della Famiglia Salesiana, in programma da domani, martedì 21 maggio, fino a giovedì 23, presso la Casa Madre di Torino-Valdocco.

(ANS – Kinshasa) – In occasione della visita del Rettor Maggiore, Don Ángel Fernández Artime, alla Visitatoria “Africa Congo Congo”, i giovani del Movimento Giovanile Salesiano e tutti i ragazzi che frequentano le opere salesiane a Kinshasa si sono dati appuntamento presso la sede della Visitatoria, per manifestare con i loro canti e il loro entusiasmo la gioia di avere vicino a sé colui che rappresenta Don Bosco oggi.

(ANS – Bobo Dioulasso) – Il missionario salesiano spagnolo Fernando Hernández, 60 anni, è stato ucciso venerdì 17 maggio nell’opera salesiana di Bobo Dioulasso, da un ex cuoco del centro. L’assassino, che ha lavorato nell’opera per sette anni ed era stato licenziato due mesi fa, ha usato un’arma bianca per commettere il crimine. Nell’aggressione è stato ferito anche il salesiano don Germain Plakoo-Mlapa, che ha riportato gravi ferite, da cui si sta riprendendo. Le forze di sicurezza hanno arrestato l’ex dipendente subito dopo aver commesso l’omicidio.

Pagina 1 di 802

Interviste

  • Brasile – Don Lima Cordeiro, SDB: “Non ho smesso di essere un indigeno perché ho seguito la formazione salesiana”
    • Giovedì, 16 Maggio 2019

    (ANS – Manaus) – Don Reginaldo Lima Cordeiro è salesiano dal 2002 e sacerdote dal 2010. Brasiliano, attualmente Vicario Ispettoriale e Delegato per la Pastorale Giovanile e per le Missioni dell’Ispettoria di Brasile-Manaus, appartiene agli indigeni di etnia Arapaso, che vivono sulle rive del fiume Uaupés e dei suoi affluenti, in Amazzonia. Mentre la Chiesa intera si prepara a vivere il Sinodo dei Vescovi per la Regione Panamazzonica, in programma per il prossimo ottobre, don Lima Cordeiro condivide il suo personale processo di integrazione tra la realtà indigena e la formazione cattolica.

Editoriale

  • Dov'è il tuo cuore, lì è il tuo tesoro
    • Giovedì, 09 Maggio 2019

    Il romanzo “Il mondo nuovo”, scritto nel 1932, è senza dubbio una delle visioni letterarie che più chiaramente anticipano gli eventi che stiamo vivendo. Il suo autore, Aldous Huxley, si rese conto che per far funzionare un sistema di produzione di massa bisognava sottomettere le persone non con la forza, ma consegnando loro piccole, ma costanti gratificazioni. Le persone avrebbero dovuto avere l’illusione della felicità nel consumo, in modo tale da essere disposte a sacrificare anche la propria libertà.

Eventi

  • Italia – Tutti presenti: dalla dispersione scolastica all’inclusione
    • Lunedì, 20 Maggio 2019

    (ANS – Roma) – L’Osservatorio Salesiano per i Diritti dei Minori e la parrocchia “Santa Maria Ausiliatrice” a Roma hanno organizzato la tavola rotonda “Tutti Presenti – dalla dispersione scolastica all’inclusione” che si terrà domani, martedì 21 maggio, nei locali della parrocchia, per approfondire il tema dei cosiddetti Early School Leavers, ovvero quei ragazzi che abbandonano la scuola precocemente.

L'Approfondimento

  • Siria – Ci sono migliaia di storie di dolore, di sacrificio, ma anche di amore, di vita, di speranza
    • Lunedì, 20 Maggio 2019

    (ANS – Aleppo) – I salesiani in Siria hanno saputo trasformare l’ordinario in straordinario. Solo in rare occasioni i centri salesiani di Aleppo e Damasco hanno dovuto chiudere, e non per scelta autonoma, ma a causa del pericolo che bombe e missili cadessero in mezzo alla moltitudine di minori che frequentano l’oratorio, che è stato sempre per loro “un’oasi di pace” in mezzo alla guerra. Migliaia di bambini e giovani, e molte famiglie, sono felici grazie alla speranza e alla pace che lo stile familiare di Don Bosco trasmette loro.

Il Messaggio del Rettor Maggiore

  • IL VENTO SOFFIA ANCORA
    • Mercoledì, 15 Maggio 2019

    SAN FRANCESCO SAVERIO E DON BOSCO. DUE IMMENSI MISSIONARI DI IERI E DI OGGI. Un mese fa ero a Goa, in India.  Goa è un gioiello incastonato nel maestoso continente indiano. Qui ci sono le spiagge di sabbia più belle del mondo e i panorami marini più incantevoli. Tra le palme che ricamano l’orizzonte, intravedevo le chiese costruite nei secoli XVI e XVII. Una di queste è la Basilica del Buon Gesù, che è diventata un centro di pellegrinaggio, soprattutto per i cristiani e i credenti di altre religioni, perché custodisce le spoglie di San Francesco Saverio, il missionario navarrese discepolo di Sant'Ignazio di Loyola, fondatore dei gesuiti, che evangelizzò l'Estremo Oriente. San Francesco Saverio morì in Cina nel 1552, ma le sue reliquie rimangono in questa bellissima basilica, situata accanto alla cattedrale e alla chiesa di San Francesco d'Assisi. Questo edificio per ospitare i suoi resti mortali fu eretto tra il 1594 e il 1605. Qui è conservato il suo corpo, che fu prima sepolto in una cassa piena di calce e due anni dopo trasportato, miracolosamente  integro e intatto, prima a Malacca e poi a Goa, dove è ricordato e venerato in modo incantevole. E lì ho avuto il privilegio, accompagnato da altri salesiani e laici, di celebrare l'Eucaristia sull'altare e sul sepolcro di questo grande santo missionario gesuita.

Video IT

InfoANS

ANS - "Agenzia iNfo Salesiana" - è un periodico plurisettimanale telematico, organo di comunicazione della Congregazione Salesiana, iscritto al Registro della Stampa del Tribunale di Roma, n. 153/2007.

Questo sito utilizza cookie anche di terze parti, per migliorare l'esperienza utente e per motivi statistici. Scorrendo questa pagina o cliccando in qualunque suo elemento, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di più o negare il consenso clicca il tasto "Ulteriori informazioni".