Print this page

Italia – Violenta tromba d’aria danneggia seriamente l’opera salesiana di Lecce

08 March 2018
There is no translation available.

(ANS – Lecce) – Un grande frastuono, venti molto forti e pioggia: così si è preannunciata nella serata di ieri, 7 marzo, verso le ore 23, la violenta tromba d’aria che ha colpito Lecce, provocando molti danni in tutta la città e ferendo in maniera consistente anche l’opera “San Francesco di Sales” dei Salesiani, che si è trovata proprio sul percorso della tromba d’aria.

di Gian Francesco Romano

Pure se il passaggio del fenomeno atmosferico sul centro salesiano è durato pochi minuti, le conseguenze sono state numerose e pesanti: il danno maggiore è stato subito dalla copertura del capannone che i Salesiani utilizzano per diverse attività dell’oratorio: i venti e la pioggia sono stati così forti da sollevare e divellere alcuni pannelli. Anche un canestro, con la sua struttura di sostegno, diversi tubi metallici dei gazebo e altre strutture mobili poste nell’oratorio sono stati sollevati e trasportati via dal vento, fino a 50 metri di distanza. Persino il manto di erba sintetica del campo da gioco è stato strappato via dalle intemperie, così come sono stati divelti sin dalle radici due alberi posti vicino alla basilica “San Domenico Savio”.

Nonostante i gravi danni subiti don Pierluigi Lanotte, Direttore della comunità, trova il modo per ringraziare la protezione mariana ricevuta dalla casa salesiana: al momento della tromba d’aria, infatti, un gruppo di fedeli neocatecumenali era radunato nella chiesa ed è uscito appena due minuti dopo il passaggio della tromba d’aria, essendosi intrattenuto per qualche minuto in più solo per i saluti. “Sarebbe potuta andare molto peggio” ha commentato il Salesiano.

Sin dal momento dell’accaduto i Salesiani si sono messi al lavoro per cercare di tamponare e ripulire gli spazi da detriti, ferraglia e oggetti vari che con il vento sono sparpagliati ovunque. L’intenzione, infatti, è quella di non sospendere le attività ordinarie, e – pur con le necessarie attenzioni del caso – continuare ad offrire ai ragazzi e ai giovani di Lecce il consueto spazio per la condivisione e la socialità.

Una prima, provvisoria valutazione dei danni stima in circa 70mila euro i costi per il recupero delle strutture. Per questo la comunità salesiana, e prim’ancora i ragazzi e gli animatori dell’oratorio, stanno già pensando ad iniziative di solidarietà e raccolta fondi.

La sciagura, ad ogni modo, ha testimoniato anche la grande vicinanza della cittadinanza nei confronti della comunità salesiana. “Già da stamattina più persone sono venute per aiutarci a riparare i danni”, conclude don Lanotte.

Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito dell'Ispettoria Italia-Meridionale.

This site also uses third-party cookies to improve user experience and for statistical purposes. By scrolling through this page or by clicking on any of its elements, you consent to the use of cookies. To learn more or to opt out, click "Further Information".