L’indirizzo email ufficiale di ANS cambia e dal 1° luglio sarà: ans@infoans.org - Guarda tutti gli aggiornamenti nella sezione “Contattaci”.

RMG – Il Rettor Maggiore riceve la visita del cardinale salesiano Óscar Rodríguez Maradiaga

Roma, Italia – ottobre 2019 – Il 14 ottobre il Rettor Maggiore dei Salesiani di Don ...

Ecuador – Don Jaime Chela: “Come Chiesa dobbiamo accompagnare i nostri fratelli indigeni”

(ANS – Quito) – Nelle Costituzioni Salesiane è specificato che ...

Spagna – “Palabek. Refugio de esperanza”, il documentario che mostra la vita e i sogni dei rifugiati

(ANS – Madrid) – Palabek è il nome dell’ultimo insediamento salesiano ...

Vaticano – La Pastorale Giovanile in Amazzonia al centro delle riflessioni del Sinodo Pan-Amazzonico

(ANS - Città del Vaticano) – Durante il Sinodo per la regione Pan-Amazzonica, che si ...

Italia – Salesiani Cooperatori “Sulle strade di Emmaus”: workshop per settori a Firenze

(ANS – Firenze) – “Sulle strade di Emmaus”: è questo il titolo dei ...

Turchia – Apertura dell’anno scolastico all’“Evrim-Campus”

Istanbul, Turchia – ottobre 2019 – Presso la scuola salesiana ...

Brasile – Ritiro in preparazione alla Professione Perpetua

Campos do Jordão, Brasile – ottobre 2019 – 13 salesiani in formazione iniziale ...

Notizie

(ANS - Città del Vaticano) – Durante il Sinodo per la regione Pan-Amazzonica, che si svolge in Vaticano dal 6 al 27 ottobre, cardinali, vescovi, sacerdoti, religiosi, esperti e uditori arricchiscono il lavoro dell’assemblea con il loro bagaglio pastorale, culturale e professionale. Mons. Antonio de Assis Ribeiro, SDB, vescovo ausiliare dell’arcidiocesi di Belém, partecipante al Sinodo, ha parlato dell’esperienza della Pastorale Giovanile in Amazzonia e del suo sfidante contesto. Ha parlato anche del desiderio dei giovani di trovare “paternità spirituale” nei sacerdoti e del fatto che “i giovani si aspettano dalla Chiesa un’opzione preferenziale decisiva”.

(ANS – Madrid) – Palabek è il nome dell’ultimo insediamento salesiano aperto nel Nord dell’Uganda, molto vicino al confine con il Sudan del Sud. Il suo significato in lingua acholi è molto esplicito: “Ferma la spada. Non combattere”. Più di 40.000 persone provenienti dal Paese più giovane del mondo, il Sudan del Sud, vivono in quel campo: per la maggior parte sono donne, bambini e giovani sfuggiti a una guerra che dura da quasi 6 anni e che ha lasciato più di 320mila morti, due milioni di sfollati interni e 2,5 milioni di rifugiati. Ma Palabek è anche il titolo dell’ultimo documentario realizzato da “Misiones Salesianas” - la Procura Missionaria Salesiana di Madrid - e dalla Fondazione “Jóvenes y Desarrollo”, che verrà presentato giovedì 17 ottobre a Madrid e successivamente in numerose altre località.

(ANS – Ulanbaatar) – Sin dal loro arrivo in Mongolia, nel 2001, i salesiani sono sempre stati aiutati da molti laici. In vista del 20° anniversario di presenza nel Paese quanti hanno beneficiato dell’educazione salesiana si stanno dando da fare per favorire la creazione di legami tra le istituzioni salesiane e la società.

Pagina 1 di 904

Interviste

  • Ecuador – Don Jaime Chela: “Come Chiesa dobbiamo accompagnare i nostri fratelli indigeni”
    • Martedì, 15 Ottobre 2019

    (ANS – Quito) – Nelle Costituzioni Salesiane è specificato che l’opzione di ogni religioso salesiano è quella di stare con i più poveri. Così ha fatto don Jaime Chela con le popolazioni indigene, che ha avuto modo di conoscere da vicino quando ha prestato il suo servizio pastorale, per diversi anni, nelle missioni salesiane in alta quota. Il suo lavoro è stato quello di accompagnarli e dare loro un messaggio di incoraggiamento, secondo quanto dice il Vangelo, in questa crisi sociale e politica che il Paese sta vivendo.

Editoriale

  • 150a spedizione missionaria, “Se non è in uscita, non è Chiesa”
    • Giovedì, 03 Ottobre 2019

    Nel 1875, Don Bosco raccoglie intorno a sé un drappello di dieci giovani che stanno per attraversare l'Atlantico, un viaggio che per alcuni sarà senza ritorno. Sono le 16.00, il santuario di Maria Ausiliatrice è pieno di gente e ai piedi dell'immagine di Maria Ausiliatrice Don Bosco saluta con lacrime i giovani che partono, fa un regalo a ciascuno, un foglietto con “venti ricordi speciali”, ricordi di un padre a chi parte prima dell'abbraccio finale, scrive don Ceria, simbolo del suo profondo affetto. Dieci giovani in partenza per conquistare il mondo. 

Eventi

L'Approfondimento

  • Cile – “Registro Circuito de Calle”: quando la tecnologia beneficia direttamente i giovani a rischio
    • Lunedì, 14 Ottobre 2019

    (ANS – Santiago) – Tomàs, un ragazzo di 14 anni, ha fame ed è spaventato. Da tre mesi, da quando ha lasciato casa per paura di uno zio violento, passa le notti per le strade di Santiago. Non può chiedere aiuto alla polizia, perché è stato sorpreso a rubare per mangiare, e gli spacciatori e i capibanda sembrano essere i suoi unici amici - ma la loro generosità ha un prezzo. Come Tomás ce ne sono tantissimi di minorenni abbandonati e soli lungo le strade di Santiago. È per loro che la “Fundación Don Bosco” e Microsoft stanno lavorando unitamente, per rintracciarli e dare loro una seconda opportunità.

Il Messaggio del Rettor Maggiore

Video IT

InfoANS

ANS - "Agenzia iNfo Salesiana" - è un periodico plurisettimanale telematico, organo di comunicazione della Congregazione Salesiana, iscritto al Registro della Stampa del Tribunale di Roma, n. 153/2007.

Questo sito utilizza cookie anche di terze parti, per migliorare l'esperienza utente e per motivi statistici. Scorrendo questa pagina o cliccando in qualunque suo elemento, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di più o negare il consenso clicca il tasto "Ulteriori informazioni".