R.D. Congo – Giornata Diocesana della Gioventù

Lubumbashi, R.D. Congo – aprile 2019 – In occasione della “Domenica delle ...

Vaticano – Una donna Consigliere di Stato della Città del Vaticano: suor Alessandra Smerilli, FMA

(ANS – Città del Vaticano) – Il Santo Padre ha nominato Consigliere dello Stato ...

Cambogia – Un’alimentazione migliore per oltre 3.700 bambini, ragazzi e giovani

(ANS – Phnom Penh) – Oltre 3.700 bambini, ragazzi e giovani che partecipano ai ...

ADMA: Alcuni dati da ricordare in occasione del 150° anniversario della fondazione

L’Associazione di Maria Ausiliatrice è stata fondata il 18 aprile 1869;Fu ...

Vietnam – Un “Don Bosco Bakery-Café” apre a Ho Chi Minh City

(ANS – Ho Chi Minh City) – A quattro anni dall’avvio del bistro-ristorante del ...

Spagna – Il Cammino di Santiago, un momento speciale per prepararsi alla Pasqua

(ANS – Madrid) – Tra le migliaia di pellegrini che arrivano ogni anno alla Cattedrale ...

Argentina – Carità e sacrificio sono due facce della stessa medaglia: donare la propria vita per ...

(ANS – Córdoba) – Le Costituzioni Salesiane esprimono le responsabilità ...

Notizie

(ANS – Montevideo) – Il quartiere Marconi è la cosiddetta “zona rossa” di Montevideo. “Dicono che è la zona più pericolosa della capitale. Dicono che la polizia non ci va. Dicono che è un paradiso per criminali, spacciatori e giovani problematici. Dicono questo e molto di più, ma ci sono persone che dicono qualcosa di diverso”. Nel quartiere Marconi, scenario costante di violenze e di morte, è attiva la Scuola dei Mestieri Movimento Tacurú, dei Salesiani. A causa dell’insicurezza, quasi tutti i fornitori di servizi hanno lasciato il quartiere, mentre i Salesiani hanno deciso di rimanere per aiutare e accompagnare i giovani e le famiglie locali.

(ANS – Lima) – La parrocchia Maria Ausiliatrice nel quartiere di Breña è incastonata nella parte storica della capitale del Perù, Lima. Negli ultimi anni il paese ha registrato una crescita, ma la povertà rimane uno dei maggiori problemi e uno dei più terribili flagelli per le persone anziane e malate. I Salesiani operano in Perù da 125 anni e nel quartiere di Breña hanno le opere maggiori: la Casa Ispettoriale, il Collegio Salesiano, l’Istituto Superiore, il Centro Tecnico Professionale per i giovani, una casa per bambini di strada, e prima di tutto, un grande servizio parrocchiale nella Basilica di Maria Ausiliatrice.

(ANS – Tonj) – Sulle orme del compianto don John Lee, SDB, (1962-2010), un altro Salesiano coreano ha raggiunto Tonj, in Sudan del Sud. Ed è un altro Lee, don Raphael, che è anche il terzo salesiano coreano che va in missione a Tonj, dopo don John Lee e don Henry Woo, rimasto lì per un anno. Don Raphael, già Maestro dei Novizi per l’Ispettoria della Corea del Sud, è in Sudan del Sud da circa un anno e condivide difficoltà, speranze e significato della sua missione.

Interviste

  • Stati Uniti – L’esperienza di missione cambia il cuore: “Dio mi sta insegnando ad avere una mente aperta”
    • Mercoledì, 17 Aprile 2019

    (ANS – Tucson) – Alcuni allievi della scuola “Don Bosco Cristo Rey” di Takoma Park hanno partecipato lo scorso inverno ad un programma di immersione nella realtà di frontiera al confine tra Stati Uniti e Messico, denominato “El Otro Lado”, e con base presso Tucson, in Arizona. Ormai alle soglie del Triduo Pasquale, la testimonianza di una delle giovani partecipanti, Fatima Izaguirre, ci parla della Via Crucis sperimentata ancora oggi da tante persone e della possibilità di essere ancora oggi “i Cirenei” dei fratelli più bisognosi.

Editoriale

  • IL SEME DI ERODE
    • Venerdì, 05 Aprile 2019

    C’è un oratorio salesiano in Cielo. Ha la porta sempre aperta. L’ultimo arrivato è Saged Mezher, un ragazzo “musulmano” della nostra scuola di elettronica, viene dal campo profughi di Dehesha in Cisgiordania. Studiava per la maturità, quando i soldati entrarono nel campo per arrestare delle persone e cominciarono violenti scontri a fuoco. Difficile fermare degli uomini con dei fucili mitragliatori in mano. La gente correva a nascondersi urlando. Le urla dei feriti graffiavano il cielo e anche il cuore di Saged che faceva parte del gruppo di Pronto Soccorso del Campo. Uscì di scuola, indossò la pettorina con l’insegna del gruppo e corse a soccorrere alcuni uomini feriti che giacevano a terra. Stava cercando di sollevare un uomo colpito, quando un proiettile gli squarciò il petto. Lo portarono all’ospedale Hussein poi in un ospedale specializzato. Tre ore convulse di intervento. Ma non ci fu niente da fare.

Eventi

  • Belgio – Il Sinodo dei Giovani nel cuore dell’Unione Europea
    • Martedì, 16 Aprile 2019

    (ANS – Bruxelles) – Giovedì 11 aprile, presso la sede della Commissione delle Conferenze Episcopali dell’Unione Europea (COMECE) a Bruxelles, il “Don Bosco International” (DBI) si è fatto promotore di un incontro dedicato alla riflessione intorno al Sinodo dei Vescovi su “I giovani, la fede e il discernimento vocazionale” secondo una prospettiva socio-politica. A pochi giorni dalla promulgazione dell’Esortazione Apostolica post-sinodale di Papa Francesco “Christus vivit”, insieme ad altri partner e rappresentanti del mondo ecclesiale e civile, il DBI ha così contribuito a portare i giovani e la sinodalità nel cuore delle istituzioni europee.

L'Approfondimento

  • Argentina – Carità e sacrificio sono due facce della stessa medaglia: donare la propria vita per amore
    • Giovedì, 18 Aprile 2019

    (ANS – Córdoba) – Le Costituzioni Salesiane esprimono le responsabilità dei Salesiani di Don Bosco. “Ognuno – coadiutori e sacerdoti – è responsabile della missione comune, e vi partecipa con la ricchezza dei suoi doni e la caratteristica laicale e sacerdotale dell’unica vocazione salesiana”. In questo giorno in cui si celebra l’istituzione dell’Eucaristia e si ricordano i sacerdoti, non si può dimenticare il mistero e il servizio di questa vocazione. Per Giovannino Bosco, i sacerdoti del suo tempo erano a volte indifferenti e lontani, troppo occupati e importanti per dedicare tempo ai bambini. Per questo disse a se stesso: “Se io fossi sacerdote, come mi piacerebbe avvicinarmi ai bambini, dialogare con loro e aiutarli! Mi sentirei molto bene se potessi conversare con il mio parroco”.

Il Messaggio del Rettor Maggiore

  • LE BEATITUDINI DELLA FAMIGLIA SALESIANA
    • Venerdì, 12 Aprile 2019

    A gennaio abbiamo celebrato le Giornate di Spiritualità della Famiglia Salesiana con persone provenienti da 28 nazioni. È un incontro di formazione che si svolge da 37 anni e che è sempre più significativo. Frutto della riflessione condivisa in quei giorni sono state queste Beatitudini della Famiglia Salesiana, per consacrate, consacrati, laici della Famiglia Salesiana di tutto il mondo e giovani.

    Ecco le nostre sette Beatitudini.

Video IT

InfoANS

ANS - "Agenzia iNfo Salesiana" - è un periodico plurisettimanale telematico, organo di comunicazione della Congregazione Salesiana, iscritto al Registro della Stampa del Tribunale di Roma, n. 153/2007.

Questo sito utilizza cookie anche di terze parti, per migliorare l'esperienza utente e per motivi statistici. Scorrendo questa pagina o cliccando in qualunque suo elemento, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di più o negare il consenso clicca il tasto "Ulteriori informazioni".