India – La Chiesa piange la scomparsa di Sushma Swaraj

09 Agosto 2019
Foto: www.dnaindia.com

(ANS – Mumbai) – Sushma Swaraj, una delle personalità politiche più note e più amate dell’India, Ministro degli Esteri nel primo governo Modi (2014-2019), si è spenta il 6 agosto a 67 anni. Nel suo servizio si impegnò grandemente per la causa di don Tom Uzhunnalil, SDB, rapito in Yemen e sequestrato per 18 mesi, e fu sempre lei ad annunciarne via Twitter la liberazione, il 12 settembre del 2017. Amava Madre Teresa e venne definita da Papa Francesco “una persona molto spirituale”.

Con la morte di Sushma Swaraj, “la Nazione ha perso una grande personalità indiana”: ella è stata “un’abilissimo amministratore, un leader versatile ed efficace” ha manifestato il card. Oswald Gracias, arcivescovo di Mumbai e Presidente della Conferenza Episcopale Indiana (CBCI).

Nel suo messaggio di condoglianze, pubblicato mercoledì 7 agosto, il porporato ricorda l’impegno profuso da Sushma Swaraj, come Ministro degli Esteri, nella liberazione di don Tom Uzhunnalil. “Tutti gli indiani all’estero – continua il cardinale – che avevano qualche difficoltà, hanno trovato in lei un ministro empatico e che ha fatto di tutto per aiutarli”.

Nonostante il prestigioso incarico assolto nel primo Governo Modi, ma a causa della sua salute non si è candidata alle elezioni del marzo scorso. In precedenza, era stata ministro della Sanità in un altro governo guidato dal Bharatiya Janata Party (BJP), con il Premier Atal Bihari Vajpayee (1998-2004).

Da molti è ricordata come il ministro che si poteva contattare via Twitter: agli Indiani all’estero che erano bisognosi di assistenza diplomatica rispendeva spesso di persona sui social.

Anche don Tom Uzhunnalil, raggiunto dalla notizia, ha commentato: “Sono molto triste per la scomparsa di una personalità così amata e gradevole. Prego per lei e i suoi cari. Ricordo quando dialogai con lei dopo la mia liberazione: il suo modo di parlare con me non fu quello di un’autorità ufficiale con un uomo comune. Mi sembrava che mi parlasse una sorella maggiore”.

Sushma Swaraj, diabetica, nel 2016 aveva subito un trapianto del rene ed è morta per un attacco al cuore.

Nel suo messaggio di condoglianze, il card. Gracias ricorda ancora che “Sushma Swaraj ha guidato la delegazione di governo per la canonizzazione di Madre Teresa. Ella aveva una speciale devozione per la Madre. In quella occasione ha incontrato il Santo Padre, che in seguito ha detto di lei: ‘Il ministro degli Esteri indiano è una persona molto spirituale’”.

InfoANS

ANS - "Agenzia iNfo Salesiana" - è un periodico plurisettimanale telematico, organo di comunicazione della Congregazione Salesiana, iscritto al Registro della Stampa del Tribunale di Roma, n. 153/2007.

Questo sito utilizza cookie anche di terze parti, per migliorare l'esperienza utente e per motivi statistici. Scorrendo questa pagina o cliccando in qualunque suo elemento, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di più o negare il consenso clicca il tasto "Ulteriori informazioni".