Notizie

(ANS – Khartoum) – Anni fa il Sudan è balzato all’onore delle cronache mondiali per delle foto vincitrici del premio Pulitzer. Uno grande fotografo, Kevin Carter fece la foto ad una bambina e gli mise il titolo: “la bambina e l’avvoltoio”. La foto mostrava infatti un avvoltoio dietro la piccola, come in attesa che morisse per nutrirsene. L’immagine fece il giro del mondo, venne applaudita per il suo contenuto e i suoi significati, se ne parlò molto. Ma c’è una verità che oggi il mondo non ha ancora compreso: fare qualcosa per cambiare la vita di milioni di bambini e per toglierli da una miseria che diventa disumana.

(ANS – Santiago del Cile) – Molte volte, non solo sulle reti sociali, ma anche nelle aule giudiziarie, si dibatte a proposito di molestie e umiliazioni ricevute nelle università. Questo tipo di gesti oltraggiosi, definiti anche “battesimo” – e in Cile, specialmente, “mechoneo” – è una forma di “benvenuto” per la matricola, sia all’università, sia in altre istituzioni. Ma una cosa è chiara, e cioè che spesso va ben oltre un semplice scherzo per far integrare gli studenti appena arrivati. Sono comportamenti che prevedono umiliazioni, vessazioni, rapporti di dominanza-sottomissione, abusi e mancanza di rispetto. I giovani dell’Università Salesiana in Cile hanno deciso di cambiare lo stile del “benvenuto” e l’hanno chiamato “mechoneo solidale”.

(ANS – Araçatuba) – Secondo uno studio, le Università del Brasile contano appena 28 studenti su 1000 abitanti. Il numero di studenti è piccolo rispetto alle università in America Latina. Ma la cosa più preoccupante è che su 100 studenti, solo 50 completano il percorso di studi. Si è chiesto un editorialista, Aldo Guadagni: “Chi si preoccupa per il futuro occupazionale dei giovani di oggi nel difficile mondo globalizzato?”. E da parte salesiana si aggiunge: “Chi si preoccupa della dimensione religiosa nelle università?”.  Poche università hanno il coraggio di vivere la dimensione religiosa. L’Università Salesiana ha cercato di vivere l’Anno della Misericordia realizzando un incontro con i giovani universitari, il cosiddetto “Campo della Misericordia”.

(ANS – Nuova Delhi) – Non si ferma l’impegno diplomatico internazionale volto alla liberazione di don Tom Uzhunnalil. La Conferenza dei Vescovi Cattolici dell’India (CBCI, in inglese) in una lettera inviata lo scorso martedì, ha fatto un appello specifico al Governo indiano affinché adotti tutti i mezzi possibili per ottenere la liberazione del sacerdote salesiano dai suoi rapitori. Nella stessa missiva i presuli confermano anche che la stessa Santa Sede è all’opera, attraverso i suoi canali diplomatici.

(ANS ­– Bogotà) – “Quando avviene che un salesiano muore lavorando per le anime la Congregazione ha riportato un grande trionfo” (cfr MB XVII, 273). È una verità comprovata dalla lettera che il Presidente della Colombia, Juan Manuel Santos, ha indirizzato a don Jaime Enrique Morales Alfonso, Superiore dell’Ispettoria di Bogotà, nella quale si fa partecipe del dolore e compiange “di cuore la scomparsa del salesiano don Javier de Nicolò, sacerdote ed educatore esemplare, che ha dedicato la sua vita a trasformare le vite di migliaia di giovani abbandonati”.

(ANS – Hong Kong) – Nel giorno in cui la Chiesa universale festeggia la più importante delle sue celebrazioni, la Risurrezione del Signore, la Famiglia Salesiana di Hong Kong ha avuto un motivo ulteriore per gioire: l’arrivo presso la parrocchia salesiana dedicata a Maria Ausiliatrice, nell’opera di Tang King Po, di un’urna contenente una reliquia di Don Bosco.

InfoANS

ANS - "Agenzia iNfo Salesiana" - è un periodico plurisettimanale telematico, organo di comunicazione della Congregazione Salesiana, iscritto al Registro della Stampa del Tribunale di Roma, n. 153/2007.

Questo sito utilizza cookie anche di terze parti, per migliorare l'esperienza utente e per motivi statistici. Scorrendo questa pagina o cliccando in qualunque suo elemento, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di più o negare il consenso clicca il tasto "Ulteriori informazioni".