Notizie

(ANS – Cochabamba) – Una grandiosa esibizione di talenti si è compiuta lo scorso 30 giugno presso la casa salesiana di Cochabamba, dopo che nei giorni precedenti era stato lanciato un invito aperto ai giovani volontari che si fossero voluti sperimentare come conduttori di un programma giovanile. All’appello hanno risposto diversi giovani, che hanno tirato fuori il meglio di sé per provare a convincere una giuria molto esigente.

(ANS – Madrid) – Betty ha 14 anni e sta cercando di uscire dai pericoli delle strade di Freetown. Per sopravvivere, per anni si è prostituita, ma oggi può contare sull’aiuto dei professionisti che lavorano a fianco dei salesiani di “Don Bosco Fambul”. Betty è una delle ragazze che “Misiones Salesianas”, la Procura Missionaria Salesiana di Madrid, ha accompagnato nel 2018. Come lei, altre 500mila persone circa sono riuscite a cambiare il loro futuro nel 2018, grazie a 496 iniziative intraprese e realizzate in 69 Paesi dei cinque continenti.

(ANS – Roma) – La Comunicazione sociale come comunicazione al servizio del bene comune, i Media Digitali come ambienti-linguaggi-mezzi da esplorare e sperimentare durante il percorso formativo, la Cultura come laboratorio di coscienza e conoscenza per formare uomini e donne liberi: sono questi i tre assi fondamentali del nuovo curricolo di studi che la Facoltà di Scienze della Comunicazione sociale (FSC) dell’Università Pontificia Salesiana (UPS) di Roma si appresta a lanciare dal prossimo anno accademico 2019-2020.

(ANS – Vientiane) – Lo scorso 26 giugno, don Dheparat Pitisant, Ispettore della Thailandia (THA), don Patrizio Maccioni, direttore del Centro di Formazione Professionale “Don Bosco” di Vientiane, e il sig. Carlo Bacalla, SDB, hanno partecipato, come rappresentanti salesiani, all’incontro di valutazione per il rinnovo dell’accordo con il Dipartimento dell’Unione Giovanile Rivoluzionaria del Laos. Quest’ultimo è stato rappresentato da Biya Yathotu, capo del Dipartimento e da Boonta Theppawong, Vicesegretario. Erano presenti all’incontro anche numerosi rappresentanti del Dipartimento per l’Educazione e per gli Affari Esteri.

(ANS – Abobo) – Sulla strada che collega Gambella a Pugnido si trova il centro di Abobo, un piccolo paese fatto di polvere, capanne e sorrisi. Pur essendo in Etiopia, la maggioranza della popolazione è di origine sudanese, perché è vicino al confine e sono molte le persone che hanno cercato rifugio qui per fuggire dalla guerra e dalle carestie. In un Paese nelle cui zone rurali la povertà è endemica, i rifugiati sudanesi si trovano spaesati, senza punti di riferimento e privi di qualsiasi sostegno, eccezion fatta per i campi profughi che sono sorti nei dintorni di Gambella.

(ANS – Port Moresby) – Venerdì 28 giugno un primo gruppo di volontari e di partecipanti alla campagna di Caritas Internationalis “Sharethejourney” (Condividi il viaggio) ha iniziato a saperne un po’ di più della Dottrina Sociale della Chiesa, la Protezione dei Minori, la Rete Caritas e su Don Bosco. È infatti iniziato un progetto di formazione per la popolazione rifugiata di Papua Occidentale – una Provincia dell’Indonesiana sull’isola di Nuova Guinea – nell’area metropolitana di Port Moresby, capitale di Papua Nuova Guinea. Tale progetto è realizzato congiuntamente dalla Caritas di Papua Nuova Guinea e dalla Scuola Tecnica Salesiana “Don Bosco” di Gabutu, nei pressi di Port Moresby.

InfoANS

ANS - "Agenzia iNfo Salesiana" - è un periodico plurisettimanale telematico, organo di comunicazione della Congregazione Salesiana, iscritto al Registro della Stampa del Tribunale di Roma, n. 153/2007.

Questo sito utilizza cookie anche di terze parti, per migliorare l'esperienza utente e per motivi statistici. Scorrendo questa pagina o cliccando in qualunque suo elemento, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di più o negare il consenso clicca il tasto "Ulteriori informazioni".