Notizie

(ANS – Lecce) – Il 6 maggio tutta la Congregazione Salesiana ricorda quel grande modello di santità giovanile che è san Domenico Savio. A Lecce, però, lo si celebra in modo particolare perché lì sorge l’unica basilica al mondo a lui dedicata. Essa è custode di una reliquia del santo ed è segno visibile, per i Leccesi e per l’Ispettoria salesiana dell’Italia Meridionale, di una proposta di vita cristiana autentica vissuta nello stile tipico di Domenico Savio: amicizia con il Signore e relazioni gioiose con i coetanei. E quest’anno, inoltre, il giovane santo ha radunato nella preghiera per la vita i fedeli di Lecce con quelli di Torino-Valdocco.

(ANS – Roma) – È uscito il terzo e ultimo volume, in traduzione italiana, dell’opera di Arthur J. Lenti, Don Bosco: storia e spirito, intitolato Ampliamento di orizzonti (1876-1888), dell’editrice LAS, che illustra il decennio conclusivo della vita di Don Bosco. Fu, quello, un periodo fecondissimo di iniziative e di riflessioni, che inaugurò la diffusione mondiale dell’opera salesiana e vide espandersi la fama del Santo dei Giovani. Fu anche tempo di prova e di sofferenza, soprattutto negli anni del declino fisico.

(ANS – Madrid) – La Confederazione dei Centri Giovanili Don Bosco, dei Salesiani e delle Figlie di Maria Ausiliatrice della Spagna, presenta “Pasaporte 0,0”, un programma per prevenire il consumo di bevande alcoliche da parte dei minori.

(ANS – Péliföldszentkereszt) – Venerdì 3 maggio si è conclusa a Péliföldszentkereszt la Visita Straordinaria all’Ispettoria “Santo Stefano Re” dell’Ungheria (UNG) condotta per conto del Rettor Maggiore, Don Ángel Fernández Artime, dal Consigliere regionale per l’Europa Centro e Nord, don Tadeusz Rozmus. Per la sua relazione conclusiva don Rozmus ha usato il titolo: “Quo vadis, Ispettoria ungherese?”

(ANS – Ho Chi Minh City) – Cos’è “Heart in Hand” (Cuore in mano)? È un gruppo di volontariato missionario composto da giovani, cattolici e non, che vogliono contribuire alla diffusione di una cultura dell’amorevolezza attraverso la propria testimonianza di vita. Il loro impegno, ispirato ai valori evangelici, si concretizza soprattutto attraverso programmi di volontariato che permettono loro di arrivare nelle aree meno privilegiate del Paese e tra le persone più bisognose, per portare, con spirito missionario e alla scuola di Don Bosco, progresso materiale, culturale e nelle vita di fede delle comunità.

(ANS – Tegucigalpa) – Secondo uno studio dell’Istituto honduregno per la prevenzione dell’alcolismo, la tossicodipendenza e le dipendenze da farmaci (IHADFA), il consumo di droghe inizia tra gli otto e i dieci anni d’età. Gli esperti sottolineano l’importanza di creare processi di prevenzione in tutti gli ambienti, ma soprattutto in ambito educativo. Per questo motivo, oltre 200 studenti del Centro di Formazione Professionale “San Juan Bosco” di Tegucigalpa hanno sviluppato una campagna di prevenzione contro le droghe.

InfoANS

ANS - "Agenzia iNfo Salesiana" - è un periodico plurisettimanale telematico, organo di comunicazione della Congregazione Salesiana, iscritto al Registro della Stampa del Tribunale di Roma, n. 153/2007.

Questo sito utilizza cookie anche di terze parti, per migliorare l'esperienza utente e per motivi statistici. Scorrendo questa pagina o cliccando in qualunque suo elemento, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di più o negare il consenso clicca il tasto "Ulteriori informazioni".