Presentazione Libri

L’uomo del mare

Tutti, o in tanti, conoscono Don Bosco in una forma approfondita o almeno generica. È un italiano tra i più famosi. In un pianeta tecnicamente progredito, ma povero d'amore e di anima, dove i giovani restano in condizione marginale. Sperimentando il presente sotto le mentite spoglie di Alpha, maestro immigrato con la madre Margherita, Don Bosco si racconta e svela i suoi sogni educativi per il futuro di un mondo diverso e solidale. La simbiosi tra un educatore leggendario come lui e i giovani, futuro dell'umanità, può portare a un rilancio della proposta educativa in questo cambio di epoca, risvegliando energie creative e politiche sensibili, finalmente, a quella parte sterminata di giovani emarginati o esclusi che possono rigenerare l'umanità e scuotere i sazi dell'Occidente in crisi.

Solo il Vangelo è rivoluzionario

È stato nella rosa dei “papabili” degli ultimi due conclavi. Honduregno, salesiano, arcivescovo di Tegucigalpa, il cardinal Oscar Rodríguez Maradiaga è uno degli uomini più vicini a Bergoglio, suo amico fraterno fin dai tempi della collaborazione nella Conferenza episcopale latino-americana. Il 13 aprile 2013 il Papa argentino lo ha messo a capo del primo “consiglio dei ministri” della storia della Chiesa: il gruppo dei nove cardinali da tutto il mondo che ha il compito di consigliarlo nel governo della cattolicità e di coadiuvarlo nella riforma della Curia romana.

Nella lunga conversazione con Antonio Carriero racconta le sfide che il “Consiglio dei nove” ha dovuto affrontare in questi tre anni: la questione della trasparenza nella gestione del denaro in Vaticano, la riforma dello IOR, l’accorpamento dei dicasteri, l’obiettivo di una sinodalità concreta e non teorica, l’organizzazione di una Chiesa sempre meno romano-centrica e sempre più universale.

Aprile 1951. Nei boschi che circondano il corso del fiume Morava, tra Slovacchia e Austria, il giovane sacerdote salesiano Titus Zeman viene arrestato dalle forze di polizia della Cecoslovacchia comunista. Catturano, con lui, alcuni sacerdoti diocesani perseguitati dal regime e molti chierici, che egli accompagnava a Torino per sottrarli alla rieducazione ideologica e permettere loro di raggiungere il traguardo del sacerdozio.

Nell’imminenza della beatificazione di Titus Zeman la Postulazione ha preparato la biografia ufficiale del prossimo beato della Famiglia Salesiana, a cura della Dott.ssa Lodovica Maria Zanet, collaboratrice della Postulazione e redattrice della Positio super martyrio del Venerabile Servo di Dio.

La storia è una cosa troppo seria per essere lasciata in mano a chi non dispone e padroneggia gli “strumenti del mestiere”. Questi sono le fonti archivistiche, le fonti a stampa, la bibliografia generale e locale, le fonti orali: tutto un materiale da ricercare, leggere in profondità, inquadrare in un preciso contesto, interpretare con attenzione critica. È esattamente quello che ha fatto il giovane prof. Clemente Ciammaruconi, per la pubblicazione di due volumi sulla storia della casa salesiana (parrocchia e oratorio) di Latina: Un clero per la “città nuova”. I salesiani da Littoria a Latina. vol I, 1932-1942. Roma Las 2005; vol II, 1942-1953. Roma, Las 2017.

Pagina 3 di 10

InfoANS

ANS - "Agenzia iNfo Salesiana" - è un periodico plurisettimanale telematico, organo di comunicazione della Congregazione Salesiana, iscritto al Registro della Stampa del Tribunale di Roma, n. 153/2007.

Questo sito utilizza cookie anche di terze parti, per migliorare l'esperienza utente e per motivi statistici. Scorrendo questa pagina o cliccando in qualunque suo elemento, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di più o negare il consenso clicca il tasto "Ulteriori informazioni".