Kenya – Il Consigliere per la Regione Africa-Madagascar, don Owoudou inaugura e benedice il “Don ...

Nairobi, Kenya – 14 aprile 2021 – Don Alphonse Owoudou, Consigliere per la Regione ...

Italia – “Il sacramento della presenza nell’esperienza di Alexandrina da Costa e Vera Grita”: ...

(ANS – Roma) – Il “sacramento della presenza” è il tema guida che ha ...

Spagna – Giornata Mondiale contro la Schiavitù Infantile. Oltre nove milioni di bambini incatenati ...

(ANS – Madrid) – Sono una forza lavoro economica e sottomessa, facilmente sostituibile, ...

Messico – Nemmeno la pandemia può fermare il Refettorio Salesiano “Padre Chava”

(ANS – Tijuana) – Il “Proyecto Salesiano Tijuana” A.C. (PST) da 34 anni ...

Italia – Domenica 18 aprile la “Su e Zo per i Ponti di Venezia” presenta il progetto: “Su e Zo ...

(ANS – Venezia) – La tradizionale passeggiata di solidarietà della “Su e ...

Brasile – Inizio ufficiale della nuova presenza salesiana a Oeiras

(ANS - Oeiras) - Mercoledì 14 aprile mons. Edilson Soares Nobre, vescovo diocesano di ...

Italia – L’estremo saluto di don Pasquero a chi moriva solo

(ANS – Asti) – Sconcerto di fronte al divampare della pandemia da Covid-19 e commozione ...

Città del Vaticano – aprile 2021 – Anche quest’anno, la celebrazione della Pasqua è stata segnata dalle restrizioni della pandemia. Tuttavia, nella liturgia più solenne dell'anno, in una basilica di San Pietro ancora semivuota, Papa Francesco ha esortato a non perdere la speranza e ad avere fiducia nella rinascita. Dopo la Messa, poi, il Pontefice ha impartito la tradizionale benedizione Urbi et Orbi. Nel suo messaggio, c’è stato un forte appello a condividere i vaccini con i Paesi più poveri, a rimuovere le limitazioni alla libertà di religione e a porre fine alle troppe guerre e violenze. Un messaggio forte, all’insegna della pace e della speranza. Un tema, quello della speranza, che il Santo Padre aveva invocato già durante la Via Crucis di venerdì 2 aprile: una Via Crucis con le meditazioni e le preghiere dei più piccoli, ai quali è giunta la carezza del Papa.

Città del Vaticano – 28 marzo 2021 - Papa Francesco ha presieduto,
all’Altare della Cattedra nella Basilica di San Pietro, la solenne celebrazione liturgica della Domenica delle Palme e della Passione del Signore. Durante l’omelia Papa Francesco ha invitato i fedeli in questa Settimana Santa ad alzare lo sguardo alla croce per ricevere la grazia dello stupore “Ripartiamo dallo stupore; guardiamo il Crocifisso e diciamogli: “Signore, quanto mi ami! Quanto sono prezioso per Te!”. Lasciamoci stupire da Gesù per tornare a vivere, perché la grandezza della vita non sta nell’avere e nell’affermarsi, ma nello scoprirsi amati. Questa è la grandezza della vita: scoprirsi amati. E la grandezza della vita è proprio nella bellezza dell’amore. Nel Crocifisso vediamo Dio umiliato, l’Onnipotente ridotto a uno scarto. E con la grazia dello stupore capiamo che accogliendo chi è scartato, avvicinando chi è umiliato dalla vita, amiamo Gesù: perché Lui è negli ultimi, nei rifiutati, in coloro che la nostra cultura farisaica condanna”.

Marzo, il mese di San Giuseppe

Marzo è tradizionalmente il mese dedicato a San Giuseppe, sposo di Maria. Approfondiamo alcuni aspetti sul Santo, che possono essere un’ispirazione per la vita di tutti.

(ANS – Baghdad) – Un viaggio per portare speranza ad un intero popolo; un viaggio alle radici delle religioni abramitiche; un viaggio per ribadire il valore della fratellanza tra tutte le genti: sono tante le letture che si possono dare al viaggio di Papa Francesco in Iraq. Poco più di tre giorni, ma che resteranno scolpiti nella storia del Paese, del Pontificato di Papa Francesco e nella sua vita personale. Come ha detto salutando la folla allo stadio “Franso Hariri” di Erbil: “l’Iraq rimarrà sempre con me, nel mio cuore”.

Iraq – marzo 2021 – Si è appena concluso il 33° viaggio internazionale di Papa Francesco in Iraq, una terra dalla quale il cuore del Pontefice non si allontanerà mai. Il Viaggio, all'insegna del motto evangelico "Siete tutti fratelli", era iniziato lo scorso 5 marzo. Si è trattato di un pellegrinaggio da tempo desiderato, per abbracciare un popolo che ha sofferto enormemente, ma che ha anche maturato una grande voglia di riscatto e di un futuro di pace. Sono stati tanti i momenti significativi di questa visita storica: l’incontro con il grande ayatollah al Sistani a Najaf, la preghiera contro la guerra a Mosul, l’abbraccio ai cristiani della piana di Ninive e, naturalmente, la Messa ad Erbil nello stadio Hariri. “Salam, salam, salam! Dio vi benedica tutti! Dio benedica l'Iraq”: con queste parole, Papa Francesco ha salutato l’Iraq e i tanti fedeli che lo hanno accolto.

Roma, Italia – 5 marzo 2021 – Il 33° viaggio apostolico di Papa Francesco è iniziato questa mattina, con il volo aereo decollato alle 7:45 dall’aeroporto di Fiumicino (Roma) e diretto a Baghdad, in Iraq. Il viaggio, all’insegna del motto evangelico “Siete tutti fratelli”, si concluderà lunedì 8 marzo.

Pagina 1 di 40

Interviste

  • Etiopia – Da Addis Abeba ad Harvard, con Don Bosco nel cuore
    • Mercoledì, 14 Aprile 2021

    (ANS – Addis Ababa) – Yeabsira Tofik Mohammed, studentessa dell’ultimo anno della scuola salesiana “Don Bosco” di Mekanissa, ad Addis Abeba, è stata ammessa a studiare dal prossimo anno accademico alla prestigiosissima Università di Harvard. La ragazza è super-emozionata per questo suo importante successo e ha condiviso la sua gioia con il Bollettino Salesiano dell’Etiopia.

Eventi

  • RMG – Il Movimento Giovanile Salesiano in preghiera per il Myanmar
    • Giovedì, 08 Aprile 2021

    (ANS – Roma) – Giorno dopo giorno le persone di tutto il mondo hanno guardato con orrore le foto e i video delle brutalità che emergono dalle strade del Myanmar: grandi colonne di forze di sicurezza, in piena tenuta antisommossa, che circondano manifestanti pacifici, cannoni ad acqua che vengono sparati sulla folla crescente, manifestanti che vengono colpiti… I giovani sono vittime della violazione disumana della democrazia.

L'Approfondimento

  • Messico – Nemmeno la pandemia può fermare il Refettorio Salesiano “Padre Chava”
    • Venerdì, 16 Aprile 2021

    (ANS – Tijuana) – Il “Proyecto Salesiano Tijuana” A.C. (PST) da 34 anni porta un po’ di speranza a Tijuana, Baja California Norte, Messico. Oggi si articola in 8 programmi (5 oratori, 2 istituzioni educative e una mensa pubblica), dislocati nelle zone più vulnerabili e conflittuali della città, e ogni mese serve circa 30.000 persone con cibo, servizi medici e psicologici, consulenza legale, sport, attività culturali ed educazione di base. Durante la pandemia il PST si è visto obbligato a sospendere alcune attività, nella parte educativa si è adattato ai protocolli suggeriti dal governo, nelle Messe ha seguito le indicazioni giunte dall’arcidiocesi di Tijuana... Ma l’unico posto dove le porte non sono mai state chiuse, pur rispettando sempre le norme di biosicurezza, è stato il Refettorio Salesiano “Padre Chava”.

Il Messaggio del Rettor Maggiore

  • LA VERA RISURREZIONE
    • Mercoledì, 31 Marzo 2021

    Quella che tocca la vita delle persone e le trasforma.

    Cari amici, lettori del Bollettino Salesiano, vi saluto con il solito affetto attraverso questa rivista fondata dallo stesso Don Bosco, che attraverso essa ha voluto far conoscere la realtà salesiana di quella giovane Congregazione che era nata con lui su disegno di Dio e che stava crescendo a poco a poco. Come si legge nel Bollettino Salesiano del 1877, questo "viene pubblicato per dare un resoconto delle cose fatte o da fare secondo il fine della missione salesiana che è la cura delle anime e il bene della società civile".

Video IT

InfoANS

ANS - "Agenzia iNfo Salesiana" - è un periodico plurisettimanale telematico, organo di comunicazione della Congregazione Salesiana, iscritto al Registro della Stampa del Tribunale di Roma, n. 153/2007.

Questo sito utilizza cookie anche di terze parti, per migliorare l'esperienza utente e per motivi statistici. Scorrendo questa pagina o cliccando in qualunque suo elemento, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di più o negare il consenso clicca il tasto "Ulteriori informazioni".