RMG – GSFS2021: davanti alle sfide del tempo presente il Rettor Maggiore ricorda che “Dio ci ...

(ANS – Roma) – “I mezzi tecnici faciliteranno il nostro incontro, ma ciò ...

Cile – Incontro delle case di formazione: essere accompagnati per accompagnare

Santiago, Cile – gennaio 2021 – Dal 10 al 17 gennaio la Commissione Ispettoriale per la ...

RMG – Don Paolo Albera 2021: video e mostra

(ANS – Roma) – Il Rettor Maggiore, Don Ángel Fernández Artime, ha ...

Italia – VII Convegno Don Bosco: “Educare… Una scelta che è segno e portatrice di speranza”

(ANS – Sesto San Giovanni) – Come di consueto, in vista della Festa di Don Bosco, le ...

Repubblica Democratica del Congo – Ritorno in famiglia di Jean-Claude Michaël Imani

(ANS – Bukavu) – Jean-Claude Michaël Imani è un ragazzo nato nel 2003 nella ...

Slovacchia – Un gesto simbolico di vicinanza ai giovani della comunità salesiana del postnoviziato

Žilina, Slovacchia – gennaio 2021 – La comunità salesiana del postnoviziato ...

Spagna – L’arrivo dei seminaristi a Guadalajara

Guadalajara, Spagna – 1952 – Nel dicembre del 1952, la città spagnola di ...

Argentina – Progetto del volontariato giovanile estivo #CallejeandoLaEsperanza

Buenos Aires, Argentina – gennaio 2021 – Il 4 gennaio è stato avviato il ...

RMG - Le Giornate di Spiritualità della Famiglia Salesiana 2021

Roma, Italia – Dal 15 al 17 gennaio si sono svolte le Giornate di Spiritualità della ...

Notizie

(ANS – Roma) - Negli Atti del Consiglio Generale 432 (2020), il Rettor Maggiore Don Ángel Fernández Artime ha promulgato un anno dedicato a don Paolo Albera, commemorando il primo centenario della morte del secondo successore di Don Bosco.

(ANS – Roma) - L’8 gennaio ricorre la memoria liturgica del Beato Tito Zeman, Salesiano sacerdote slovacco, morto in odio alla fede a 54 anni d’età (Vajnory, 4 gennaio 1915 – Bratislava, 8 gennaio 1969), beatificato il 30 settembre 2017 nella Capitale della Slovacchia, Bratislava. «Da questo abbiamo conosciuto l’amore: Egli ha dato la sua vita per noi; quindi anche noi dobbiamo dare la vita per i fratelli» (1Gv 3,16). Fu nell’ascolto di questa Parola di Dio durante la celebrazione dell’Eucaristia che Tito Zeman sentì nel cuore l’ispirazione e la forza di sacrificare la propria vita per la salvezza delle vocazioni, vincendo la paura e dichiarandosi pronto a seguire fino in fondo la volontà di Dio, confidando nella divina misericordia e sperando nella vita eterna. La sua offerta, ripetuta varie volte durante gli anni pericolosi: «Anche se perdessi la vita, non la considererei sprecata sapendo che almeno uno di quelli che avevo aiutato è diventato sacerdote al posto mio», è per noi seme di speranza e di fiducia nelle nuove generazioni.

(ANS – Roma) – In don Luigi Versiglia, missionario e superiore dei Salesiani in Cina, ci fu sempre un grande desiderio di acquistare le virtù necessarie a diventare un buon missionario, persuaso che alla base di ogni apostolato per le anime dovesse esserci una profonda pietà, unione con Dio e affidamento a Maria Ausiliatrice. All’inizio della quaresima del 1920 inviò a tutti i confratelli una circolare in cui sintetizzava il suo pensiero in cinque punti che divennero noti come i cinque comandamenti del missionario:

Pagina 9 di 1242

Interviste

Eventi

  • Italia – VII Convegno Don Bosco: “Educare… Una scelta che è segno e portatrice di speranza”
    • Martedì, 19 Gennaio 2021

    (ANS – Sesto San Giovanni) – Come di consueto, in vista della Festa di Don Bosco, le Opere Sociali “Don Bosco” di Sesto San Giovanni promuovono un convegno educativo di alto livello. Quest’anno gli organizzatori hanno prescelto un tema che unisce l’educazione, al centro del carisma salesiano, con il tema della speranza, consegnato dal Rettor Maggiore alla Famiglia Salesiana attraverso la Strenna per il 2021. Titolo di questa settima edizione del convegno – che quest’anno non sarà in presenza, ma in diretta streaming è infatti: “Educare… Una scelta che è segno e portatrice di speranza”. A guidare i lavori, mercoledì 20 gennaio, dalle ore 14:30 alle 17:00 (UTC+1), sarà don Fabio Attard.

L'Approfondimento

  • Repubblica Democratica del Congo – Ritorno in famiglia di Jean-Claude Michaël Imani
    • Martedì, 19 Gennaio 2021

    (ANS – Bukavu) – Jean-Claude Michaël Imani è un ragazzo nato nel 2003 nella Repubblica Democratica del Congo. Ragazzo problematico, che già attorno ai sette anni era capace di partire in qualsiasi momento senza salutare e tornare dopo molti giorni, è stato accolto al “Centro Don Bosco” di Bukavu nell’aprile 2019, dopo aver trascorso più di 7 anni per strada. Recentemente, grazie ai salesiani e all’impegno di molte persone, si è potuto ricongiungere con i suoi familiari.

Il Messaggio del Rettor Maggiore

Video IT

InfoANS

ANS - "Agenzia iNfo Salesiana" - è un periodico plurisettimanale telematico, organo di comunicazione della Congregazione Salesiana, iscritto al Registro della Stampa del Tribunale di Roma, n. 153/2007.

Questo sito utilizza cookie anche di terze parti, per migliorare l'esperienza utente e per motivi statistici. Scorrendo questa pagina o cliccando in qualunque suo elemento, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di più o negare il consenso clicca il tasto "Ulteriori informazioni".