Stampa questa pagina

Bolivia – “VIA Don Bosco” valorizza l’accompagnamento dei giovani
In evidenza

14 Novembre 2018

(ANS – Cochabamba) – Nell’ambito del programma quinquennale (2017-2021) “Rafforzamento dell’inserimento socio-lavorativo attraverso la formazione professionale per beneficiari in situazioni di vulnerabilità”, finanziato dal Ministero della Cooperazione allo Sviluppo del Belgio, dal 5 all’8 novembre, presso Cochabamba, si è svolto un seminario intitolato “Incontro Nazionale 2018”. L’appuntamento ha visto la partecipazione dei religiosi e dei laici responsabili dei Centri di Formazione Professionale (CFP) salesiani e delle Figlie di Maria Ausiliatrice inseriti nel programma.

L’incontro è stato organizzato dall’Ufficio di Pianificazione e Sviluppo della Bolivia (OFPROBOL) e animato da Steven De Craen, Gestore dei Progetti dall’ONG salesiana “VIA Don Bosco” in Bolivia e Tanzania.

L’obiettivo del laboratorio era valutare i progressi registrati durante l’avanzamento del programma nel 2018 e progettare le sfide per il prossimo anno. Tra gli altri argomenti affrontati ci sono stati la sostenibilità finanziaria dei CFP, l’approccio al “Lavoro Dignitoso” e l’analisi dei risultati delle metodologie “Raccontami una storia” e “Creatori di Senso”, che cercano di conoscere la realtà dei giovani che si formano nei CFP e di proporre misure di azione calibrate su di loro, per rafforzare la proposta educativa e sempre secondo il carisma salesiano.

Il dott. De Craen ha affermato che l’aspetto più importante del lavoro di “VIA Don Bosco” in Bolivia è la formazione tecnico-professionale dei giovani e dei meno giovani, intendendo, in questo secondo caso, tutte quelle iniziative intraprese per dare una seconda possibilità, attraverso lo studio, a chi magari si trova senza lavoro in età matura.

OFPROBOL e altre organizzazioni salesiane collaborano attivamente con “VIA Don Bosco”. “Dentro OFPROBOL lavora un’équipe di persone molto competenti e impegnate per i giovani. L’ho potuto osservare in ogni giorno di lavoro che ho trascorso con loro”, ha manifestato De Craen.

“Personalmente ritengo quest’incontro un’esperienza molto positiva, perché è stato realizzato con dinamiche partecipative e con un chiaro impegno da parte di tutti i partecipanti. Mi sono sentito parte di loro, è stato uno spazio di lavoro dove erano in gioco molte esperienze e si è fatta un’ottima autovalutazione”, ha quindi concluso.

“VIA Don Bosco” è una ONG salesiana belga che nel 2019 festeggerà 50 anni di attività. Contrassegnata dal motto “L’educazione cambia il mondo”, lavora specificamente nell’insegnamento tecnico-professionale e si concentra nel passaggio di competenze ad équipe locali, affinché esse possano poi svolgere i programmi di formazione e di accompagnamento.

Questo sito utilizza cookie anche di terze parti, per migliorare l'esperienza utente e per motivi statistici. Scorrendo questa pagina o cliccando in qualunque suo elemento, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di più o negare il consenso clicca il tasto "Ulteriori informazioni".