Stampa questa pagina

Italia – Gli allievi del “Don Bosco – Ranchibile” incontrano don Di Noto

17 Gennaio 2018

Palermo, Italia – dicembre 2017 – Verso la fine di dicembre 120 studenti dell’ultimo anno di varie classi dell’istituto salesiano “Don Bosco – Ranchibile” di Palermo, nell’ambito del cammino mensile proposto dall’istituto per l’80° anniversario della sua fondazione, hanno incontrato don Fortunato Di Noto, da trent’anni impegnato a livello nazionale nella lotta alla pedofilia e alla pedopornografia. Don Di Noto ha raccontato la sua esperienza, in modo particolare con la fondazione dell’associazione “Meter Onlus”, e ha risposto alle numerose domande poste dagli allievi, che hanno mostrato attenzione e profondità di riflessione. “Non va mai abbassata la guardia - ha spiegato don Di Noto - di fronte a questo problema che sta diventando sempre più diffuso e critico. Ad oggi la pedopornografia costituisce, dopo gli armamenti, la seconda fonte di guadagno mondiale. C’è il rischio di un allentarsi della tensione preventiva, per favorire logiche di sfruttamento e di lucro sulla sensibilità e l’innocenza delle povere vittime”. L’obiettivo di questi incontri, promossi dal “Don Bosco – Ranchibile”, è proprio la sensibilizzazione educativa, nel solco della tradizione salesiana. 

Questo sito utilizza cookie anche di terze parti, per migliorare l'esperienza utente e per motivi statistici. Scorrendo questa pagina o cliccando in qualunque suo elemento, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di più o negare il consenso clicca il tasto "Ulteriori informazioni".