Stampa questa pagina

Spagna – Giornata Internazionale del Migrante: un “noi” per costruire una società migliore

18 Dicembre 2020

(ANS – Madrid) – Le Piattaforme Sociali Salesiane si prendono cura di 35.000 migranti e di circa 1.000 richiedenti asilo o rifugiati in Spagna. Per celebrare la Giornata Internazionale del Migrante, che si celebra oggi, 18 dicembre, hanno preparato varie iniziative.

Secondo le Nazioni Unite, nel 2019 nel mondo c’erano 272 milioni di migranti internazionali (persone che risiedono un Paese diverso da quello di nascita). Negli ultimi anni si sono verificati episodi importanti di migrazioni, che hanno causato grandi disagi, traumi e perdite di vite umane. Secondo il “Rapporto mondiale sulle migrazioni 2020” dell’ONU, le cause principali di queste migrazioni erano conflitti, situazioni di estrema violenza o di grave instabilità economica e politica, oltre ad un crescente riconoscimento degli effetti dei cambiamenti climatici e ambientali sulla mobilità umana.

Nel 2020, sebbene tutte queste situazioni siano state aggravate dalla crisi di Covid-19, anche la chiamata alla fraternità universale ha accelerato e ampliato, come ben espresso in Fratelli Tutti, l’ultima enciclica di Papa Francesco.

Di fronte alla realtà dei migranti, il Coordinamento Statale delle Piattaforme Sociali Salesiane e le sue diverse entità si danno da fare per accompagnare i processi di accoglienza e di integrazione di queste persone. Accompagnano principalmente bambini, adolescenti e giovani, molti dei quali non accompagnati, ma sviluppano anche programmi per la cura delle loro famiglie e, soprattutto, degli adulti vulnerabili.

Nelle 10 entità che compongono il Coordinamento il lavoro viene svolto attraverso progetti che rispondono alle specifiche esigenze che presentano queste persone: aiuto nelle pratiche legali, per la mancanza di alloggi, il dolore migratorio, lo sradicamento e l’apprendimento della nuova lingua. Ci sono progetti programmi educativi extracurricolari che cercano di compensare le disuguaglianze, o progetti per sostenere la regolarizzazione della documentazione, itinerari specifici di inserimento lavorativo, case famiglia, sostegno psicologico, azioni per promuovere la non discriminazione e la mediazione interculturale, progetti per incoraggiare la partecipazione delle donne migranti, azioni per promuovere abitudini sane, progetti di genitorialità positiva e progetti per fornire informazioni, orientamento e consulenza legale.

Tra le iniziative delle Piattaforme Sociali Salesiane per la Giornata Internazionale del Migrante, si segnalano:

-        La X edizione della Festa Kulunguelé, evento di solidarietà e inculturalità prossimo dalla “FISAT Cartagena” visibile il 18 dicembre alle 20:00 (UTC+1) sulle reti sociali dell’organizzazione.  

-        Il video sul progetto “Malaikas” della Fondazione “JuanSoñador”.

-        La settimana dell’Interculturalità, organizzata dalla Fondazione “Mornese”, con testimonianze di vita, e condivisione di ricette, artigianato, costumi tipici…

-        Una formazione online, a cura del Coordinamento Statale delle Piattaforme Sociali Salesiane, in collaborazione con la “Fundación PorCausa”, per imparare a diffondere narrazioni positive su migranti e migrazioni.

Con questa giornata, il Coordinamento Statale delle Piattaforme Sociali Salesiane vuole unirsi alla difesa del rispetto dei diritti umani e rispondere alla sfida contemporanea delle migrazioni, accogliendo, proteggendo, promuovendo e integrando, come suggerito dal Papa nel 2018. Con questa giornata, affermano i responsabili del Coordinamento, “vogliamo suggellare il nostro impegno per l'accoglienza e l'inclusione di tutti i migranti e di tutti coloro che si trovano in situazioni di vulnerabilità nella nostra società e garantire i mezzi necessari per difendere i diritti e la dignità di queste persone”.

Questo sito utilizza cookie anche di terze parti, per migliorare l'esperienza utente e per motivi statistici. Scorrendo questa pagina o cliccando in qualunque suo elemento, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di più o negare il consenso clicca il tasto "Ulteriori informazioni".