Stampa questa pagina

Corea del Sud – Un cammino vocazionale anche nel servizio militare

22 Settembre 2017

(ANS - Uijongbu) – A causa della situazione storica e sociale della Corea del Sud, i giovani candidati salesiani devono completare la leva militare obbligatoria prima di entrare in noviziato. In passato la durata del servizio militare era di 36 mesi, attualmente è ridotta a 21 mesi, che i candidati salesiani possono svolgere dopo due anni di aspirantato. Al momento ci sono 10 aspiranti salesiani in servizio di leva.

Nei giorni dal 12 al 15 settembre l’Ordinariato Militare in Corea ha organizzato ad Uijong Bu l’evento “One Heart Training” (Un cuore in formazione), un ritiro nazionale per tutti gli studenti di seminario cattolici in servizio militare. Finalmente, dopo tanto tempo, gli aspiranti Salesiani impegnati nelle Forze Armate si sono potuti incontrare di nuovo tra amici e rivivere ancora una volta il tipico ambiente familiare salesiano.

Per questa occasione ad accompagnarli c’erano, non solo don Soo Min Moon, cui spetta proprio il compito di accompagnare i giovani aspiranti durante il servizio militare, ma anche mons. Francis Xavier Yu Soo Il, OFM, Ordinario Militare, e altri Salesiani appositamente venuti per incoraggiare questi giovani alla fine del ritiro. “Grazie a Dio, tutti gli aspiranti in servizio di leva sono in buona salute e con un ottimo spirito” ha commentato don Moon.

L’Ordinariato Militare in Corea, immediatamente sottomesso alla Santa Sede, fornisce assistenza pastorale ai cattolici che servono nelle Forze Armate della Repubblica di Corea e alle loro famiglie. Al servizio dell’Ordinario Militare ci sono 96 sacerdoti diocesani e 42 religiose, che servono in 96 parrocchie.

Questo sito utilizza cookie anche di terze parti, per migliorare l'esperienza utente e per motivi statistici. Scorrendo questa pagina o cliccando in qualunque suo elemento, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di più o negare il consenso clicca il tasto "Ulteriori informazioni".