Stampa questa pagina

India – I Salesiani solidali con la popolazione colpita dal ciclone Gaja

13 Dicembre 2018

(ANS – Tiruchy) – Il passaggio del ciclone Gaja nella parte meridionale dello Stato indiano del Tamil Nadu ha causato lo scorso mese gravi danni: 63 persone sono morte e moltissima povera gente ha perso le proprie case, le fattorie, il bestiame, gli alberi da frutto… Anche alcuni centri salesiani sono stati colpiti dai venti e dalla piogge intense: il centro giovanile Don Bosco di Keeranur, nel distretto di Pudukottai, e l’aspirantato salesiano di Thanjavur. In questo momento di difficoltà, tutta l’Ispettoria salesiana di Tiruchy (INT) si è impegnata alacremente per soccorrere i bisognosi.

Nel distretto di Pudukottai, anche altri centri della Famiglia Salesiana, come l’Istituto di Arti e Scienze delle Figlie di Maria Ausiliatrice (FMA) a Regunathapuram e il centro di Formazione delle Suore di Maria Auxiliatrix (SMA) a Keeranur, sono stati duramente colpiti.

Eppure, già nei primi giorni successivi al passaggio del ciclone, la maggior parte delle case salesiane dell’Ispettoria si sono spontaneamente messe a disposizione di chi aveva perso tutto, aiutando nella raccolta e distribuzione di cibo, vestiti, coperte, medicine, acqua potabile, zanzariere e altri generi di primo soccorso primari.

Praticamente tutti si sono mobilitati nella raccolta di aiuti: solo per citare alcune case, si sono subito attivati i Salesiani e gli aspiranti di Thanjavur, la comunità di Yercaud insieme ai suoi giovani, quella di Keeranur, le comunità parrocchiali di Madurai e di Madhakottai, gli Exallievi di Varadarajanpet, i centri di Savariarpalayam, Vellakinar, Coimbatore, Salem, Kazhiappanallur, Lalgudi, Namakkal, Tirupattur e del dipartimento di Jananam…. Ma l’elenco potrebbe continuare ancora a lungo.

In particolar modo l’Ispettore salesiano di Tiruchy, don Antony Joseph, ha voluto ringraziare l’istituto salesiano di Dindigul con i Prenovizi e gli allievi e salesiani di Jawaharpuram, per aver trascorso intere giornate nelle operazioni di pulizia e riordino nelle aree colpite dal ciclone, così come l’ONG “Bosconet” di Delhi per essersi fatta avanti nel dare il suo aiuto ai bisognosi, e l’associazione degli Exallievi per la sollecitudine mostrata e il sostegno economico da subito offerto.

“Il buon Dio sicuramente ci benedirà per la generosità e la solidarietà offerte, e la sua benedizione si estende alla nostra gente bisognosa. Continuiamo a pregare e sostenere le famiglie colpite in tutti i modi possibili”, conclude don Joseph.

Questo sito utilizza cookie anche di terze parti, per migliorare l'esperienza utente e per motivi statistici. Scorrendo questa pagina o cliccando in qualunque suo elemento, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di più o negare il consenso clicca il tasto "Ulteriori informazioni".