Notizie

(ANS – Ramapuram) – È una famiglia che condivide una profonda fede nel Signore, quella degli Uzhunnalil: don Tom, come noto, è stato rapito il 4 marzo scorso ad Aden, per aver scelto di restare accanto ai più bisognosi in Yemen nonostante la guerra; in precedenza la Congregazione Salesiana aveva già ricevuto una luminoso esempio di servizio da suo zio, don Mathew Uzhunnalil, che della missione in Yemen è stato fondatore. Ora da Ramapuram, in India, città natale degli Uzhunnalil, un’altra testimonianza di fede viene dal fratello di don Tom, anch’egli di nome Mathew, che a dispetto della difficile situazione dichiara: “Confido nel Signore. Nulla accadrà senza il suo consenso”.

(ANS – Roma) – Una presenza salesiana ormai piuttosto consolidata, con le prime opere avviate nel 1981, un centinaio di Salesiani e 11 case canonicamente erette: questa è la realtà che si appresta a conoscere il Rettor Maggiore, Don Ángel Fernández Artime, nella sua Visita d’Animazione alla Visitatoria “Maria Immacolata” del Madagascar, in programma da oggi, 30 marzo, al prossimo 4 aprile.

(ANS – Torino) – Due anni di lavoro, una rete di contatti con le imprese, un ampio ventaglio di campionatura di professioni diverse, un’area test tra Torino il suo hinterland e la provincia di Biella per sperimentare politiche ed azioni concrete a favore del passaggio di competenze tra generazioni: questo è stato in sintesi il progetto “OPEN” ovvero “OPportunità tra le gENerazioni”, promosso dal Centro Salesiano Opere Femminili Salesiane per la Formazione Professionale (CIOFS-FP) del Piemonte.

(ANS – San José) – Riecheggiano ancora le parole di Giovanni Cagliero a Valdocco, quando Don Bosco gli propose di rimanere con lui per fondare una congregazione. Cagliero, pensieroso, camminava di qua e di là, senza sapere cosa dire. “Dopo averci pensato – scrisse don Lemoyne – Caglierò lasciò cadere una frase: ‘frate o non frate, io resto con Don Bosco’”. I Salesiani non sono solo i preti. I Salesiani sono Salesiani Sacerdoti o Salesiani Coadiutori.

(ANS – Lahore) – “Un esecrabile attentato, che ha fatto strage di tante persone innocenti”, l’ha definito il Papa ieri: è quello compiuto da un attentatore suicida a Lahore, Pakistan, nel pomeriggio della domenica di Pasqua, e che secondo gli ultimi aggiornamenti ha causato 72 morti e oltre 320 feriti, tra cui molti cristiani e molti bambini che festeggiavano all’aperto la più importante delle celebrazioni cristiane.

(ANS ­– Roma) – Secondo l’Ufficio Statistico dell’Unione Europea (Eurostat) alla fine del 2014 si contavano nel Vecchio Continente 122,3 milioni di persone a rischio di povertà o esclusione sociale, pari al 24,4% della popolazione totale dei 28 paesi membri dell’UE. Secondo l’Eurostat nel 2020 “si dovrebbe ridurre la povertà a 20 milioni di persone”. Ma qual è la realtà della povertà in Europa? Qual è la posizione dei Salesiani di fronte l’alta percentuale di povertà tra bambini, adolescenti e giovani presente anche nella “ricca” Europa?

InfoANS

ANS - "Agenzia iNfo Salesiana" - è un periodico plurisettimanale telematico, organo di comunicazione della Congregazione Salesiana, iscritto al Registro della Stampa del Tribunale di Roma, n. 153/2007.

Questo sito utilizza cookie anche di terze parti, per migliorare l'esperienza utente e per motivi statistici. Scorrendo questa pagina o cliccando in qualunque suo elemento, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di più o negare il consenso clicca il tasto "Ulteriori informazioni".