Notizie

(ANS - Roma) – Il coronavirus sta mettendo tutti quanti a dura prova. “Ci siamo” è l’assicurazione che “Salesiani per il Sociale APS” dà attraverso le tante presenze in tutto il territorio nazionale. Ci stiamo è l’impegno educativo con chi fa più fatica, che prosegue ora come prima, solo con modalità diverse, facendo un ricorso maggiore ai serbatoi di creatività e tenacia. Ecco solo alcuni esempi che provengono dai tanti avamposti educativi che l’organizzazione salesiana cura in tutt’Italia.

(ANS – Lima) – La crisi generata da COVID-19 in molti Paesi dell’America Latina sta trascinando milioni di persone in una situazione di povertà e miseria. Il Presidente del Perù, Martín Vizcarra, ha annunciato la misura che prevede per i 15 giorni di quarantena decretata dal governo un assegno di 380 soles (108 dollari) ad ogni famiglia vulnerabile. I salesiani, da parte loro, non stanno a guardare. A Magdalena del Mar, quartiere di Lima, continuano ad occuparsi di più di cento ragazzi venezuelani, mentre la “Fundación Don Bosco” consegna cibo alle famiglie povere.

(ANS - Madrid) – L’ispettoria salesiana “San Giacomo Maggiore”, con sede a Madrid, è pesantemente colpita dalla pandemia di COVID-19. Alcune circostanze, impreviste al momento in cui sono avvenute, hanno causato infezioni diffuse e la morte di diversi salesiani. Diverse comunità sono state poi raggiunte da religiosi infetti, che così, a loro volta, hanno contagiato altri salesiani.

(ANS – Péliföldszentkereszt) – I salesiani in Ungheria hanno dato ai giovani la possibilità di partecipare ad un ritiro quaresimale virtuale. Sabato 21 marzo quattro salesiani si sono riuniti nella Casa salesiana per Ritiri di Péliföldszentkereszt e hanno animato degli Esercizi Spirituali quaresimali via Facebook per i 60 giovani che si erano precedentemente iscritti ma che, a causa del coronavirus, non si sono potuti recare presso il centro.

(ANS – Milano) – Alle minacce del coronavirus la Famiglia Salesiana reagisce sostenendosi come un corpo unico, come un vasto movimento di persone impegnato per la salvezza, non solo dei giovani, ma di ogni essere umano. Lo ha testimoniato con la partecipazione globale e devota alla novena straordinaria e all’Atto di Affidamento a Maria Ausiliatrice, con migliaia di persone che da ogni Paese si sono strette – virtualmente e spiritualmente – attorno al Rettor Maggiore e ai suoi Consiglieri nella Basilica del Sacro Cuore di Roma; e lo testimonia con il sostegno pratico ed efficace degli aiuti sanitari.

(ANS – Roma) – In poche settimane la vita di tutti noi è cambiata a causa di un virus che dilaga sempre più velocemente e che, nel mondo, affligge tantissime persone. È un’emergenza globale che sta cambiando le nostre abitudini e che, inevitabilmente, riguarda anche tutti i prenovizi, novizi e salesiani nelle comunità di formazione in Italia. A loro, don Ivo Coelho, Consigliere Generale per la Formazione, ha indirizzato una lettera con alcune raccomandazioni e con l’invito a coltivare la comunione nello spirito “con intensità tanto più grande in questo tempo”.

InfoANS

ANS - "Agenzia iNfo Salesiana" - è un periodico plurisettimanale telematico, organo di comunicazione della Congregazione Salesiana, iscritto al Registro della Stampa del Tribunale di Roma, n. 153/2007.

Questo sito utilizza cookie anche di terze parti, per migliorare l'esperienza utente e per motivi statistici. Scorrendo questa pagina o cliccando in qualunque suo elemento, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di più o negare il consenso clicca il tasto "Ulteriori informazioni".