Notizie

(ANS – Kampala) – L’Uganda è recentemente entrata in un periodo di lockdown, a causa di una seconda e più grave ondata di Covid-19. La maggior parte delle persone non può lavorare a causa delle restrizioni e le più colpite sono ovviamente le famiglie povere, che normalmente sopravvivono con qualche guadagno quotidiano. Attualmente, la situazione è allarmante. L’Associazione dei Medici dell’Uganda (UMA, in inglese) ha affermato che l’80% delle persone contagiate da Covid-19 nel Paese non sa di esserlo. “Come salesiani non possiamo rimanere tranquilli, mentre vediamo molte persone soffrire a causa della fame” afferma don Elie Nyandwi, SDB, Direttore del Centro “Don Bosco” di Namugongo, nella capitale dell’Uganda, Kampala.

(ANS – Roma) – Giovedì 1° luglio ha avuto luogo, in modalità digitale, una nuova riunione della Commissione Centrale della Scuola Salesiana in America (ESA, in spagnolo), composta dai rappresentanti delle quattro regioni che formano la Rete delle Scuole e dei Centri di Formazione Professionale delle Ispettorie dei Salesiani (SDB) e delle Figlie di Maria Ausiliatrice (FMA) nel continente americano.

(ANS – Cruzeiro do Sul) – A Cruzeiro do Sul, nello stato brasiliano di Acre, il vescovo ha affidato ai salesiani la pastorale giovanile dell’intera città. Ma don Roberto Cappelletti, salesiano di 50 anni, ha un compito preciso.

(ANS – Roma) – Don Vittorio Gambino, nato a Torino il 30 agosto 1928, è scomparso lo scorso 2 luglio a Roma, con 92 anni d’età, 74 di vita salesiana e 64 di vita sacerdotale. Tra i tanti semi gettati e fruttificati nella sua lunga e feconda vita salesiana rimane certamente la rivista “Note di Pastorale Giovanile” da lui fondata.

(ANS – Sesto San Giovanni) – Gli allievi delle classi quarta e quinta dell’indirizzo in Meccanica Meccatronica dell’Istituto Tecnico Tecnologico “Ernesto Breda”, delle “Opere Sociali Don Bosco” di Sesto San Giovanni, hanno realizzato un progetto di alto profilo che ha partecipato e si è distinto anche alle Olimpiadi dell’Automazione 2021, nella categoria senior. Tutto questo è stato possibile grazie alla collaborazione sviluppato dall’istituto salesiano con diverse aziende (Hiwin, Dav, Siemens) e con il gruppo di ricerca in “Sistemi e Tecnologie Industriali Intelligenti per il Manifatturiero Avanzato”, del Consiglio Nazionale delle Ricerche (STIIMA CNR).

(ANS – Shillong) – A motivo dell’emergenza pandemica in corso nel Paese, il Centro Giovanile “Don Bosco” di Shillong, nel Nord-Est dell’India, è stato trasformato in un Centro di Cura per quanti sono stati contagiati da Covid-19 e sono stati dimessi dagli ospedali. Dalla sua inaugurazione in questa nuova veste “sanitaria”, avvenuta lo scorso 6 maggio, fino al 30 giugno, don Michael Makri, Direttore del centro, e l’équipe di cinque laici che lo affiancano, hanno accompagnato 59 pazienti verso il pieno recupero. E al fine di ampliare il servizio sono state coinvolte nell’iniziativa anche alcune Figlie di Maria Ausiliatrice (FMA) e le Suore Missionarie di Maria Aiuto dei Cristiani (MSMHC).

InfoANS

ANS - "Agenzia iNfo Salesiana" - è un periodico plurisettimanale telematico, organo di comunicazione della Congregazione Salesiana, iscritto al Registro della Stampa del Tribunale di Roma, n. 153/2007.

Questo sito utilizza cookie anche di terze parti, per migliorare l'esperienza utente e per motivi statistici. Scorrendo questa pagina o cliccando in qualunque suo elemento, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di più o negare il consenso clicca il tasto "Ulteriori informazioni".