Italia – Importanti inaugurazioni a San Benigno Canavese

San Benigno Canavese, Italia – giugno 2020 – Il 26 giugno don Enrico Stasi, Superiore ...

Myanmar – Includere migranti, rifugiati e sfollati nella risposta alla crisi per Covid-19. ...

(ANS – Yangon) – “Se l’umanità è divisa, la crisi pandemica ...

Sierra Leone – Il lavoro salesiano nelle carceri: un nuovo inizio in mezzo al Coronavirus e dopo ...

(ANS – Freetown) – La prigione di Pademba, a Freetown, venne costruita nel 1937 per ...

Argentina – Mons. Ronchino “ci ispirava a essere migliori”: fu vescovo di Comodoro Rivadavia per ...

(ANS – Cordoba) – Il salesiano mons. Pedro Luis Ronchino, vescovo di Comodoro Rivadavia ...

Messico – Assemblea online della Comunità Ispettoriale di Messico-Guadalajara

Guadalajara, Messico – giugno 2020 – I salesiani dell’Ispettoria ...

Filippine – Prime Professioni di sette salesiani

Talisay City, Filippine – giugno 2020 – Il 24 giugno, a Talisay City, sette salesiani ...

India – Continuano a Mumbai le operazioni di soccorso

Mumbai, India – 21 giugno 2020 – Continua senza sosta l’opera di soccorso alla ...

Notizie

(ANS – Ivato) – Il Madagascar vanta un patrimonio naturale che è un unicum sul pianeta Terra, per la varietà di piante e animali. Purtroppo, è anche uno dei cinque Paesi più poveri al mondo, dove moltissime famiglie sopravvivono con al massimo 4 € al giorno e solo se trovano qualche lavoretto temporaneo. In alcune di queste famiglie c’è pure il problema dell’alcolismo, molto diffuso anche tra le donne. E la pandemia da COVID-19 sta colpendo un paese già martoriato da dengue e malaria. Davanti a un simile scenario i Figli spirituali di Don Bosco non si perdono d’animo e rilanciano le loro iniziative.

(ANS – Cordoba) – Il salesiano mons. Pedro Luis Ronchino, vescovo di Comodoro Rivadavia per più di 10 anni, è morto lo scorso 30 giugno 2020 presso “Casa Zatti”, Cordoba. Mons. Pedro Ronchino era nato a Rosario, Provincia di Santa Fe, Argentina, il 18 giugno 1928. All’età di 92 anni, dopo 75 anni di professione religiosa salesiana e 65 di sacerdozio, è morto serenamente nelle mani di Dio.

(ANS – Yangon) – “Se l’umanità è divisa, la crisi pandemica non può essere superata. Se nessuno è escluso, è possibile curare un pianeta. Per il bene di tutti, prendiamoci cura dei rifugiati. Se le persone continuano a essere costrette ad abbandonare le proprie case, rimarremo un mondo in crisi”. Con quest’accorata, ma lucidissima analisi, il Cardinale Charles Maung Bo, salesiano, arcivescovo di Yangon e Presidente della Federazione delle Conferenze episcopali dell’Asia (FABC), ha rivolto un appello alla comunità internazionale perché la crisi generata da Covid-19 non sia riversata con tutto il suo doloroso peso sulle spalle dei più deboli, quali sono migranti, rifugiati e sfollati; piuttosto, essa deve diventare occasione per edificare un mondo più solidale.

Pagina 1 di 1097

Interviste

Editoriale

  • LE STELLE CADENTI CI COSTRINGONO A GUARDARE IL CIELO
    • Lunedì, 15 Giugno 2020

    Stavamo ore, da bambini, con gli occhi che frugavano il cielo buio per sorprendere le stelle cadenti.  Ci dicevano: “Quando vedi una stella che cade, esprimi un desiderio”. Ma è sempre triste vedere una stella che si stacca dal cielo e cade. Dove vanno le stelle che cadono?

Eventi

  • Italia – “Don Bosco nel quadro sociale, religioso e politico dell’Italia risorgimentale: dalla storia all’attualità”
    • Venerdì, 19 Giugno 2020

    (ANS – Catania) – Il Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali dell’Università degli studi di Catania, la Federazione Italiana Exallievi ed Exallieve di Don Bosco e le Unioni Exallievi della città metropolitana di Catania, organizzano una Lectio Magistralis, oggi, venerdì 19 giugno alle ore 17:30, su “Don Bosco nel quadro sociale, religioso e politico dell’Italia risorgimentale: dalla storia all’attualità” che sarà tenuta dal prof. Pierluigi Guiducci, docente di Storia della Chiesa presso l’Istituto “Ecclesia Mater” della Pontifica Università Lateranense di Roma.

L'Approfondimento

Il Messaggio del Rettor Maggiore

  • COSA FAREMMO SENZA I GIOVANI?
    • Venerdì, 12 Giugno 2020

    I giovani hanno detto che ci amano, ci amano davvero come educatori, come amici, come fratelli e come genitori, perché “noi giovani di oggi abbiamo una grande mancanza di paternità.  E soprattutto vogliamo camminare verso la crescita spirituale e personale e vogliamo farlo con voi salesiani”.

Video IT

InfoANS

ANS - "Agenzia iNfo Salesiana" - è un periodico plurisettimanale telematico, organo di comunicazione della Congregazione Salesiana, iscritto al Registro della Stampa del Tribunale di Roma, n. 153/2007.

Questo sito utilizza cookie anche di terze parti, per migliorare l'esperienza utente e per motivi statistici. Scorrendo questa pagina o cliccando in qualunque suo elemento, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di più o negare il consenso clicca il tasto "Ulteriori informazioni".